Ricerca avanzata
Stampa

BANDO MARCHI +3: PROROGA DEL TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE AL 6 MAGGIO 2020

Il bando finanzia le agevolazioni per la registrazione di marchi dell' Unione europea ed internazionali e consiste in un contributo in conto capitale fino all’80%

Il termine di presentazione è stato prorogato al 6 Maggio 2020 in considerazione delle limitazioni alle attività lavorative conseguenti all'emergenza da COVID-19

 

Il Ministero dello Sviluppo Economico e Unioncamere promuovono il Bando Marchi+3 per la concessione di agevolazioni alle imprese per favorire la registrazione di marchi dell’unione europea e internazionali.

Marchi +3 è una misura che sostiene la capacità innovativa e competitiva delle PMI, promuovendo l'estensione del proprio marchio nazionale a livello comunitario ed internazionale.

BENEFICIARI

Sono ammissibili alle agevolazioni le imprese che, alla data di presentazione della domanda di agevolazione, siano in possesso dei seguenti requisiti:

  1. avere una dimensione di micro, piccola o media impresa, così come definita dalla Raccomandazione 2003/361/CE del 6 maggio 2003 e dal DM 18/04/2005 e s.m.i.;
  2. avere sede legale e operativa in Italia;
  3. essere regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle Imprese, attive e in regola con il pagamento del diritto annuale;
  4. non essere in stato di liquidazione o scioglimento e non essere sottoposte a procedure concorsuali;
  5. non avere nei propri confronti cause di divieto, di decadenza o di sospensione di cui all’art. 67 della vigente normativa antimafia (D. Lgs. n. 159/2011 e s.m.i.);
  6. f.essere titolari del/i marchio/i oggetto della domanda di agevolazione;
  7. g.aver ottenuto nei termini e modalità previsti dal bando, per il/i marchio/i oggetto della domanda di agevolazione, la pubblicazione della domanda di registrazione sul Bollettino dell’EUIPO per la misura A e/o sul registro internazionale dell’OMPI (Romarin) per la Misura B e di aver ottemperato al pagamento delle relative tasse di deposito.

I requisiti di cui alle lettere da b. a f. devono essere posseduti dal momento della presentazione della domanda sino a quello dell’erogazione dell’agevolazione.

La misura agevolativa non si applica alle imprese escluse dagli aiuti de minimis, ai sensi dell’art. 1 del Regolamento (UE) 1407/2013.

INIZIATIVE AMMISSIBILI

Possono richiedere l’agevolazione le imprese titolari del/i marchio/i oggetto della domanda in possesso dei requisiti di cui sopra e che, a decorrere dal 1° giugno 2016 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda di agevolazione, abbiano effettuato almeno una delle seguenti attività:

MISURA A - Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi dell’Unione Europea presso EUIPO attraverso l’acquisto di servizi specialistici

- deposito domanda di registrazione presso EUIPO di un marchio e pagamento delle tasse di deposito.

MISURA B - Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi internazionali presso OMPI attraverso l’acquisto di servizi specialistici

-   deposito domanda di registrazione presso OMPI di un marchio registrato a livello nazionale presso UIBM o di un marchio dell’Unione Europea registrato presso EUIPO e pagamento delle tasse di deposito;

-   deposito domanda di registrazione presso OMPI di un marchio per il quale è già stata depositata domanda di registrazione presso UIBM o presso EUIPO e pagamento delle tasse di deposito;

-   deposito domanda di designazione successiva di un marchio registrato presso OMPI e pagamento delle tasse di deposito.

La pubblicazione della domanda di registrazione del marchio sul Bollettino dell’EUIPO per la misura A e/o sul registro internazionale dell’OMPI (Romarin) per la Misura B deve essere avvenuta, pena la non ammissibilità della domanda di agevolazione, a decorrere dal 1° giugno 2016 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda di agevolazione.

 

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili tutte le spese sostenute a decorrere dal 1 giugno 2016 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda di agevolazione, riguardanti:

-           spese per progettazione del marchio

-           spese per assistenza per il deposito

-           spese per ricerche di anteriorità per verificare l’evemntuale esistenza di marchi identici e/o simili

-           spese per assistenza legale per azioni di tutela del marchio in risposta a opposizioni/rilievi seguenti al deposito della domanda di registrazione

-           tasse di deposito/registrazione

CONTRIBUTI

Le nuove risorse disponibili ammontano ad euro complessivamente a Euro 3.516.745,92.

L’agevolazione è concessa fino all’80% (90% per USA o CINA) delle spese ammissibili sostenute e nel rispetto degli importi massimi previsti per ciascuna tipologia di servizio dal bando:

- € 6.000  per ciascuna domanda di marchio depositata presso EUIPO;

- € 6.000 per ciascuna domanda di registrazione depositata presso OMPI che designi un solo Paese;

- € 7.000 per ciascuna domanda di registrazione depositata presso OMPI che designi due o più Paesi;

- € 7.000 per ciascuna richiesta relativa ad un marchio depositato presso OMPI che designi Usa o Cina;

- € 8.000 per ciascuna richiesta relativa ad un marchio depositato presso OMPI che designi Usa e/o Cina e uno o più Paesi.

Ciascuna impresa può presentare più richieste di agevolazione, sia per la Misura A sia per la Misura B,fino al raggiungimento del valore complessivo di € 20.000,00.

Le agevolazioni di cui al Bando non sono cumulabili, per le stesse spese ammissibili, con altri aiuti di Stato o aiuti concessi in regime de minimis. L'importo risultante dall’eventuale cumulo conbenefici di natura diversa dagli aiuti di Stato o de minimis, non potrà in ogni caso superare le spese effettivamente sostenute.

PROCEDURE E TERMINI

Il bando Marchi+3 sarà aperto a partire dalle ore 9:00 del 6 Maggio 2020 (il termine iniziale era stato fissato al 30 Marzo 2020, poi prorogato al 6 Maggio 2020, in considerazione delle limitazioni alle attività lavorative conseguenti all'emergenza epidemiologica da COVID-19)

Le domande di agevolazione, già presentate alla data del 14 marzo 2019 e per le quali è stato attribuito il numero di protocollo on line ma che non hanno trovato copertura finanziaria con le risorse stanziate, saranno immediatamente avviate all’esame istruttorio da parte del soggetto gestore UNIONCAMERE.

Le nuove domande devono essere presentate compilando il form on line che sarà attivo dalle ore 9:00 del 6 Maggio 2020 fino ad esaurimento delle risorsedisponibili e consentirà di acquisire il numero di protocollo da riportare nella domanda.

Resta valida e operativa la casella PEC marchipiu3@legalmail.it ai fini dell’invio della documentazione.

RIFERIMENTI NORMATIVI: Bando Marchi +3

 

INFORMAZIONI: Servizio Finanziario Confindustria Macerata

(Anna Ruffini, 340/2885525 – Naida Costantini 331/1907180)

 

Il Direttore

Gianni Niccolò

 

App Confindustria

app.png
La nuova app di Confindustria Macerata semplice e gratuita.
apple.png
play.png

Ultime News