Ricerca avanzata
Stampa

DL Liquidità Misure in materia di credito

Nella Gazzetta Ufficiale dell'8 aprile 2020, è stato pubblicato il decreto-legge n. 23, cd. Decreto Liquidità.

Tra le principali novità in tema di credito, si segnala che, fino al 31 dicembre 2020, sono ammesse al Fondo di Garanzia per le PMI le imprese con numero di dipendenti non superiore a 499 (mid cap).

Previa autorizzazione dell'unione europea, la percentuale di copertura della garanzia diretta è incrementata al 90% per le operazioni finanziarie con durata fino a 6 anni e di importo non superiore, alternativamente, a: il doppio della spesa salariale annua dell'impresa; il 25 % del fatturato 2019; il fabbisogno per costi del capitale di esercizio e per costi di investimento nei successivi 18 mesi, nel caso di PMI, e nei successivi 12 mesi, nel caso di imprese con numero di dipendenti non superiore a 499. Per i nuovi finanziamenti concessi a imprese con fatturato fino a 3,2 milioni e di importo fino al 25% del fatturato si può arrivare al 100% con la copertura dei Confidi. La percentuale di riassicurazione ai Confidi è incrementata al 100% dell'importo garantito dagli stessi purché le garanzie rilasciate non superino il 90%. Sono state previste coperture al 100% sia in garanzia diretta che riassicurazione, ma solo per finanziamenti fino a 25mila euro.

La garanzia del Fondo è concessa senza applicazione del modello di rating e quindi anche alle imprese appartenenti alla fascia 5 di valutazione.

La garanzia è concessa anche in favore di imprese che presentano, alla data della richiesta di garanzia, esposizioni classificate come "inadempienze probabili" o "scadute o sconfinanti deteriorate" purché la predetta classificazione non sia precedente alla data del 31 gennaio 2020. Sotto determinate condizioni, possono accedere al Fondo anche le imprese che, in data successiva al 31 dicembre 2019, sono state ammesse alla procedura del concordato con continuità aziendale, hanno stipulato accordi di ristrutturazione o hanno presentato un piano attestato.

E' stata rimossa la riserva che, nelle Marche, limita l'intervento del Fondo di Garanzia alla sola controgaranzia dei Confidi per operazioni di importo inferiore a € 150.000.

E' previsto il rilascio della garanzia da parte della SACE sui finanziamenti bancari alle imprese di grandi dimensioni e PMI che abbiano esaurito la propria capacità di accesso al Fondo di Garanzia, elevata a 5 mln € di importo massimo garantito. La garanzia può essere rilasciata, fino al 31 dicembre 2020, alle seguenti condizioni • i finanziamenti garantiti devono avere durata non superiore a 6 anni, con possibilità di pre-ammortamento fino a 24 mesi; • l'impresa beneficiaria non rientrava nella categoria delle imprese in difficoltà e non aveva esposizioni deteriorate nei confronti della banca finanziatrice a febbraio 2020; • l'importo del finanziamento garantito non è superiore al maggiore tra il 25% del fatturato annuo 2019 o il doppio dei costi del personale relativi al 2019.
Il decreto prevede che le imprese beneficiarie della garanzia assumano l'impegno di non approvare la distribuzione di dividendi o il riacquisto di azioni e gestire i livelli occupazionali attraverso accordi sindacali.

Il Direttore
Dott. Gianni Niccolò

Per informazioni contattare Lorenzo Giampaoli (0733 279692 - 346 9520914)

 

SCARICA IL DL LIQUIDITA'

SCARICA LA NOTA FINALE

 

 

App Confindustria

app.png
La nuova app di Confindustria Macerata semplice e gratuita.
apple.png
play.png

Ultime News