Ricerca avanzata
Stampa

Misure regionali per l'accesso al credito - Fondo emergenza Covid-19

Al fine di contenere le conseguenze economiche dovute all'emergenza epidemiologica da Covid-19, consistenti, in particolare, nella crisi di liquidità subita dalle imprese e dai lavoratori autonomi per la rilevante diminuzione del volume d'affari, il rallentamento o la sospensione dell'attività, la Regione ha promosso l'attivazione di strumenti straordinari di sostegno alle imprese e al lavoro autonomo, ulteriori rispetto a quelli previsti dallo Stato.

MISURE REGIONE MARCHE

"Fondo emergenza Covid-19"

Fonte: Legge regionale 13/2020
Misure Misure d’interesse per le imprese industriali
  1. concessione da parte dei Confidi Vigilati (art.106 d.lgs. 385/19936) di prestiti a tasso agevolato;
  2. concessione di contributi per l'abbattimento del costo degli interessi e della garanzia per l'accesso ai prestiti presso il sistema creditizio.
Soggetti beneficiari Requisiti:
  • aver subìto una crisi di liquidità a causa dell'emergenza epidemiologica da Covid-19, come da  dichiarazioni sostitutive);
  •  avere sede operativa nel territorio ed essere operativi alla data del 23 febbraio 2020;
  • essere regolarmente costituiti e iscritti nel registro delle imprese della Camera di commercio unica delle Marche alla data del 23 febbraio 2020;
  • non trovarsi in stato di fallimento, liquidazione coatta, liquidazione volontaria, concordato preventivo, a eccezione del concordato di continuità, o altre procedure concorsuali previste dalla legge fallimentare secondo le vigenti disposizioni in materia di aiuti di stato;
  • limitatamente ai benefici di cui alla lettera, essere micro o piccole imprese.
Concessione di prestiti a tasso agevolato La concessione di prestiti alle imprese è effettuata direttamente dai Confidi, mediante procedura automatica, con le seguenti modalità:
  • l'importo massimo del prestito agevolato concedibile è pari a euro 40.000,00, estendibile a euro 50.000,00 per le imprese che realizzano nuovi acquisti materiali e immateriali per il rilancio e la diversificazione delle attività;
  • ai singoli prestiti agevolati le risorse del fondo concorrono per una quota fino al 50 per cento del totale;
  • la quota del prestito proveniente dal fondo è a tasso zero;
  • il tasso di interesse della quota del prestito cofinanziato dai Confidi con le risorse proprie non è superiore al 2 per cento;
  • la durata del prestito è massimo di settantadue mesi oltre ventiquattro mesi di preammortamento.
Abbattimento del costo degli interessi e della garanzia Il fondo copre i costi del finanziamento dei soggetti beneficiari, comprensivo del tasso di interesse e degli altri costi, incluso il costo della garanzia, fino al limite massimo di euro 10.000,00 per finanziamenti fino a un massimo di euro 150.000,00; la durata del finanziamento può arrivare ad un massimo di settantadue mesi oltre ventiquattro mesi di preammortamento.
Procedura Il procedimento è a sportello e, per entrambe le misure,  si applica il criterio dell’ordine cronologico di presentazione dell’istanza fino ad esaurimento delle risorse assegnate.
Links al sito dei Confidi Vigilati

https://www.confidicoopmarche.it/

http://www.uni-co.eu/

Ricordiamo alle imprese associate che possono beneficiare delle elevate garanzie previste dal cd. Decreto liquidità, e concesse dal Fondo Centrale di Garanzia, attraverso dell’intervento in riassicurazione di  Confidi Macerata.

Il Direttore

Dott. Gianni Niccolò

Per informazioni contattare Lorenzo Giampaoli 346 9520914

 

ALLEGATO

 

App Confindustria

app.png
La nuova app di Confindustria Macerata semplice e gratuita.
apple.png
play.png

Ultime News