Ricerca avanzata
Stampa

SOSPENSIONE DEI TERMINI RELATIVI ALLA ATTUAZIONE E RENDICONTAZIONE DEI BANDI REGIONALI

Pubblicato un Decreto regionale per la sospensione dei termini degli interventi del POR FESR e di alcuni bandi regionali a seguito della diffusione dell’epidemia

La P.F. innovazione, ricerca ed internazionalizzazione della Regione Marche ha approvato numerosi bandi di attuazione degli interventi previsti dal POR MARCHE FESR 2014-2020 e altri bandi regionali dedicati alle attività produttive. All’interno di ogni bando viene definita la tempistica del procedimento per ogni specifica fase; in particolare, vengono stabiliti il termine entro il quale il programma di investimento deve realizzarsi e il termine entro il quale deve essere rendicontata la documentazione delle spese sostenute.

Il mancato rispetto del termine per la realizzazione del programma, salvo proroghe debitamente giustificate e autorizzate, così come la mancata presentazione della documentazione di rendicontazione comprensiva della documentazione certificativa della spesa entro i termini e le modalità previste dai bandi, salvo proroghe autorizzate, determina la revoca dei contributi concessi da parte dell’Amministrazione regionale.

La diffusione dell’epidemia del COVID-19 sull’intero territorio nazionale sta producendo danni rilevanti alle imprese italiane che, in alcuni casi, hanno dovuto interrompere o ridurre la propria attività, e hanno difficoltà a rispettare le tempistiche suddette.

Nonostante la sospensione della decorrenza dei termini dal 23 febbraio 2020 e fino al 15 aprile 2020, disposta dall’art. 103 del decreto legge n. 18/2020, dei procedimenti amministrativi inerenti l’attuazione degli interventi del POR FESR e dei bandi regionali per le attività produttive, successivamente prorogata al 15 maggio 2020 con decreto legge n. 23/2020, la Regione ha emanato un nuovo Decreto (del 26/05/2020) per la sospensione dei termini relativi alla attuazione e rendicontazione degli interventi del POR MARCHE FESR 2014-2020 e degli interventi regionali attivati dalla P.F. Innovazione, ricerca e internazionalizzazione dal 23 febbraio al 15 giugno 2020.

Il provvedimento sospende tutti i termini senza la necessità di una espressa richiesta da parte dei beneficiari, quali: - costituzione delle ATI/ATS;

- avvio dei progetti;

- realizzazione progetti;

- richiesta di anticipo e relativa presentazione della fidejussione;

- richiesta di SAL;

- richieste di SALDO

Si dettaglia di seguito l’impostazione da seguire quando si è in presenza di uno dei seguenti casi.

Primo caso: Il termine finale inizialmente previsto per adempiere puntualmente a quanto indicato nei bandi di accesso di cui all’allegato 1 ricade all’interno del periodo di sospensione, dal 23 febbraio al 15 giugno c.a.

Esempio: Supponiamo che un progetto debba essere realizzato entro il 10 marzo, ai sensi della sospensione si procedere nel seguente modo:

- il 23 febbraio inizia la sospensione e pertanto avviene uno stop sul decorrere dei giorni;

- si contano i giorni intercorrenti dal 23 febbraio al 10 marzo, cioè 17 giorni (sarebbero i giorni in cui l’impresa non ha potuto svolgere le attività per terminare il progetto causa COVID-19);

- si fa ripartire il conteggio dei 17 giorni dal 16 giugno in poi e pertanto il progetto dovrebbe concludersi il 2 luglio c.a.

Secondo caso: Il termine finale inizialmente previsto per adempiere puntualmente a quanto indicato nei bandi di accesso di cui all’allegato 1 del presente atto è successivo alla data del 15 giugno c.a.

Esempio: Supponiamo che un progetto debba essere realizzato entro il 18 giugno, ai sensi della sospensione si procede nel seguente modo:

- dal 23 febbraio al 15 giugno c.a. sono 113 i giorni di sospensione;

- i 113 giorni di sospensione andranno conteggiati a partire dal 18 giugno

 

Allegato 1: Elenco degli interventi interessati dalla moratoria

POR MARCHE FESR 2014-2020:

- AZIONE 1.1 - Promozione della ricerca industriale e dello sviluppo sperimentale negli ambiti della specializzazione intelligente ";

- AZIONE 1.1B - Sostegno alla realizzazione di progetti che hanno ottenuto il “Seal of Excellence”;

- AZIONE 1.2 e AZIONE 19.1 - Ingegnerizzazione, industrializzazione dei risultati della ricerca e valorizzazione economica dell’innovazione (2017);

- AZIONE 1.3 - Manifattura e Lavoro 4.0 Sostegno ai processi di innovazione aziendale e all’utilizzo di nuove tecnologie digitali nelle MPMI marchigiane e azione 21.1 “sostegno agli investimenti produttivi al fine del rilancio della crescita economica e della competitività”;

- AZIONE 1.3 - IMPRESA E LAVORO 4.0 AZIONE 1.3.1 “Promuovere i processi di innovazione aziendale e l’utilizzo di nuove tecnologie digitali nelle MPMI marchigiane” e AZIONE 21.1 “Sostegno agli investimenti produttivi al fine del rilancio della crescita economica e della competitività”;

- AZIONE 2.1 - Sostegno allo sviluppo di piattaforme tecnologiche di ricerca collaborativa, sviluppo ed innovazione negli ambiti della specializzazione intelligente “Comfort, sicurezza e benessere”;

- AZIONE 2.1.1 e AZIONE 20.1.1 - Sostegno allo sviluppo di una piattaforma tecnologica di ricerca collaborativa nelle aree colpite dal sisma – Ambito tecnologico: manifattura sostenibile – Aree tematiche : ecosostenibilità di prodotti e processi per i nuovi materiali e demanufacturing; Azione 4.1 - “Sostegno allo sviluppo ed al consolidamento di start up ad alta intensità di applicazione di conoscenza” (2016);

- AZIONE 2.2 – INTERVENTO 2.2.2 “Promuovere la partecipazione delle imprese ai programmi comunitari a gestione diretta della Commissione Europea, sostenendone la progettualità” (2018);

- AZIONE 3.1 - "Promuovere soluzioni innovative per affrontare le sfide delle comunità locali nell’ambito della salute e benessere attraverso progetti collaborativi di ricerca e sperimentazione tra imprese e strutture pubbliche/private che erogano servizi ai cittadini";

- AZIONE 23.1 – INTERVENTO 23.1.1 - Supporto alla competitività del made in italy ai fini della rivitalizzazione delle filiere produttive colpite dal terremoto;

- AZIONE 2.1 - Sostegno allo sviluppo di piattaforme tecnologiche di ricerca collaborativa, sviluppo ed innovazione negli ambiti della specializzazione intelligente “Progettazione integrata e user-centered”;

- AZIONE 2.1 – “Sostegno allo sviluppo di piattaforme tecnologiche di ricerca collaborativa, sviluppo ed innovazione negli ambiti della specializzazione intelligente “Medicina personalizzata, predittiva e rigenerativa, farmaci e nuovi approcci terapeutici”;

- AZIONE 2.1 – Sostegno allo sviluppo di piattaforme tecnologiche di ricerca collaborativa nell’ambito della domotica al fine di migliorare il comfort, la sicurezza ed il benessere della persona in tutti gli ambienti di vita - Bando 2018;

- AZIONE 21.1.1 - Sostegno agli investimenti produttivi al fine del rilancio della crescita economica e della competitività delle aree colpite dal sisma;

- AZIONE 22.1 – INTERVENTO 22.1.1 – “Sostegno allo sviluppo e alla valorizzazione delle imprese sociali nelle aree colpite dal terremoto”;

- AZIONE 8.1 - “Sostegno alla realizzazione e commercializzazione di collezioni innovative nei settori del made in Italy" (2016);

- AZIONE 9.2.1 “Sostegno al consolidamento dell’export marchigiano e allo sviluppo dei processi di internazionalizzazione”;

BANDI REGIONALI

1. L.R. 17 LUGLIO 2018, n. 25 – Art. 5 - IMPRESA 4.0: Innovazione, ricerca e formazione: favorire la promozione e lo sviluppo di DIGITAL INNOVATION HUB nel territorio regionale;

2. L.R. 17 LUGLIO 2018, n. 25 – Art. 9 - IMPRESA 4.0: INNOVAZIONE, RICERCA E FORMAZIONE: “Sostenere l’innovazione aziendale verso un modello di economia circolare”.

Per maggiori informazioni puoi contattare: Servizio Finanziario

Anna Ruffini (a.ruffini@confindustriamacerata.it); Naida Costantini (costantini@confindustriamacerata.it)

 

Il Direttore

Gianni Niccolò

 

App Confindustria

app.png
La nuova app di Confindustria Macerata semplice e gratuita.
apple.png
play.png

Ultime News