Ricerca avanzata
Stampa

FASE OPERATIVA PROTOCOLLO NAZIONALE PER LA REALIZZAZIONE PUNTI DI VACCINAZIONE NEI LUOGHI DI LAVORO

 
 
A seguito della approvazione del Protocollo nazionale per la realizzazione di punti straordinari di vaccinazione anti SARS-CoV-2 nel luoghi di lavoro  Confindustria Marche (su mandato delle singole Associazioni territoriali della regione) ha sottoscritto con il gruppo KOS e per suo tramite con altre aziende sanitarie private operanti nelle Marche, un Accordo Regionale volto a realizzare una rete di “Punti Vaccinali” aggiuntivi a quelli della rete vaccinale pubblica, con l’obiettivo di accelerare i tempi della vaccinazione, elemento strategico ed essenziale per la ripresa dell’economia del paese.
 
Confindustria Macerata nei mesi precedenti ha subito promosso la realizzazione di quattro “Hub vaccinali” aziendali, esattamente presso la iGuzzini Illuminazione spa di Recanati, la Poltrona Frau spa di Tolentino, la Ica spa di Civitanova e la Entroterra spa (Pasta di Camerino) di Camerino, aziende che sin dall’inizio, con particolare sensibilità, si sono messe a disposizione dei propri dipendenti e di quelli delle aziende limitrofe per  accelerare la campagna vaccinale.

Nella regione solo nella nostra provincia si sono costituiti “Hub aziendali”, poiché nelle altre sono state individuate esclusivamente strutture della sanità privata (oltre l’Aeroporto di Falconara).

Tramite il preventivo sopralluogo degli ispettori dell’Asur Marche Area Vasta 3 si era già acquisita la validazione formale dei siti, che quindi sono diventati “Punti Vaccinali” a tutti gli effetti.

L’indisponibilità delle dosi vaccinali,  fondamentali per dare il via all’operazione nei luoghi di lavoro, ha vanificato la partecipazione e l’impegno anche economico di un sistema, quello industriale, che  nella nostra provincia,  sin dall’inizio, aveva risposto in maniera entusiasta all’invito del presidente Bonomi.
 
 

Al  momento l’apertura indifferenziata degli slot di prenotazione  per tutta la popolazione regionale, senza limiti di età e condizione, rende di fatto inutile il mantenimento degli Hub aziendali, come sopra identificati, per cui l’iniziativa di Confindustria proseguirà utilizzando le seguenti sedi della sanità privata “convenzionata” nella nostra provincia:

  • Villa dei Pini (Civitanova M.)
    Gestore: Kos - Referente: Nicoletta Damiani - Tel. 340 1216656
  • Villalba (Macerata)
    Gestore: Kos - Referente: Nicoletta Damiani - Tel. 340 1216656
  • Terme di Sarnano (Sarnano)
    Gestore: Terme - Referente: Paolo Del Giudice - Tel. 0733 657274

E’  evidente  che il processo vaccinale, come d’altronde già previsto nel Protocollo nazionale,  procederà parallelamente a quello della rete pubblica, per cui la distribuzione di vaccini dedicati al sistema delle Aziende deve intendersi come “ulteriore”  rimane  facoltativo per aziende e dipendenti interessati.

 
E’ peraltro evidente che la gestione di un parallelo canale di vaccinazione, potrà garantire maggiore velocità di completamento della campagna e possibilità, per le Aziende, di regolare meglio l’eventuale programmazione delle vaccinazione stessa.

Riteniamo comunque opportuno  che le aziende, prima di aderire al Piano di vaccinazione, abbiano la percezione  del numero indicativo dei dipendenti che non hanno ancora provveduto autonomamente alla prenotazione, al fine di evitare inutili sovrapposizioni, e solo successivamente possano valutare la propria partecipazione al Piano. 

In ogni caso vi chiediamo di inviare presso i nostri uffici
Alessandro Melchiorri: comunicazione@confindustriamacerata.it;
tel.0733 279693 - via email la disponibilità dell’azienda ad aderire al piano e il numero approssimativo dei dipendenti coinvolti.
 
 
ISTRUZIONI OPERATIVE PER L’AZIENDA
  1. In termini operativi l’Accordo Regionale con Kos (e altre società della sanità privata) prevede che le singole Aziende interessate ad aderire all’Accordo Regionale formalizzino sulla piattaforma www.vaccinazioneaziendemarche.it la loro “preventiva adesione”, scegliendo liberamente il Punto Vaccinale da utilizzare, caricando i propri dati ed indicando il numero presumibile (non impegnativo) dei propri dipendenti e collaboratori che potrebbero accedere al Piano vaccinale, al fine di consentire la richiesta dei vaccini alla Regione. E’ possibile scegliere indistintamente uno dei tre Punti vaccinali, sopra indicati.
     
  2. Andra’ indicato anche il nome e l’indirizzo mail del medico competente cui trasmettere i dati sensibili di avvenuta vaccinazione.
     
  3. Nell’adesione  le aziende potranno evidenziare specifiche esigenze organizzative di vaccinazione: orari serali, vaccinazioni di sabato, numero massimo di dipendenti da vaccinare ogni giorno, etc…, di cui Kos terrà conto in sede di programmazione per quanto possibile.
     
  4. A seguito dell’avvenuta adesione,  le aziende comunicheranno ai dipendenti l’apertura delle singole prenotazioni, che gli stessi potranno effettuare accedendo al link generato in fase di registrazione dell’azienda. Il dipendente dovrà indicare i propri recapiti di e-mail e telefono cellulare, ove riceverà la conferma della prenotazione con data ed ora, le informazioni sui vaccini (che solo per conoscenza si rimette in allegato) la scheda di anamnesi (ugualmente rimessa in allegato) da consegnare compilata il giorno della vaccinazione. 
     
  5. In assenza di diversa comunicazione da parte dell’interessato, effettuata almeno 24 ore prima dell’appuntamento, la prenotazione si intenderà confermata e la vaccinazione sarà fatturata all’azienda, anche nel caso in cui l’interessato non si presenti all’appuntamento. Non saranno invece fatturate le vaccinazioni non eseguite in tutti i casi in cui il dipendente abbia disdetto l’appuntamento almeno 24 prima o si sia presentato e non abbia poi ritenuto di sottoscrivere il consenso informato oppure il medico del Punto Vaccinale abbia valutato non opportuno procedere alla vaccinazione, dopo aver valutato l’anamnesi.
E’ opportuno specificare che in questo modello di Accordo non è previsto che il Medico Competente di ciascuna Azienda sia investito della valutazione dell’anamnesi e della espressione del consenso informato,  che sono invece in carico al medico in servizio al Punto Vaccinale. Il Medico del Lavoro potrà essere tuttavia coinvolto dall’Azienda nel coordinare le preventive adesioni e fornire eventuali chiarimenti richiesti sulla vaccinazione. Il Medico del Lavoro, sarà in ogni caso il destinatario del resoconto finale nominativo delle vaccinazioni effettuate in favore di dipendenti e collaboratori della singola Azienda, dei motivi delle eventuali esclusioni e dei casi di mancata presentazione all’appuntamento: il tutto nel rispetto della privacy, al fine di consentire all’Azienda di avere un riscontro numerico sulle vaccinazioni fatturate, di consentire al medico competente di gestire in modo consapevole il piano di sicurezza aziendale  e le singole situazioni di rischio dei dipendenti.

Si ricorda che il costo delle vaccinazioni è di euro 25 per la prima o unica dose e di 18 euro per l’eventuale richiamo.
 
Di seguito i link per scaricare i moduli necessari
 

Il sottoscritto rimane a disposizione per ogni ulteriore necessità, insieme al collega

Giuseppe Carelli - 0733 279626
email: carelli@confindustriamacerata.it


Il Direttore
Gianni Niccolò

 

App Confindustria

app.png
La nuova app di Confindustria Macerata semplice e gratuita.
apple.png
play.png

Ultime News